Lo Sciamano della Birra a Varese

La birra è arte? Sicuramente in senso lato sì, ma a volte può diventarlo anche letteralmente. Come nel caso dell’aperitivo benefico di questa sera, giovedì 20 giugno, all’Unibirra di Varese, dove a partire dalle 19 saranno esposte una serie di opere d’arte ispirate dalla birra o realizzate utilizzandola come strumento artistico. Il clou della serata sarà la prima apparizione pubblica di “The Beer Shaman“, un’opera realizzata dallo scultore, ceramista, attore e performer Angelo Zilio, meglio noto come Gilö: la scultura, che rappresenta figure mistiche provenienti da un mondo fatto di maltoluppolo, rimarrà poi come installazione fissa all’esterno del locale.

L’opera – spiega Silvana Giordano, co-fondatrice di Unibirra – intende celebrare un valore secondo noi fondamentale per gli amanti tanto dell’arte quanto della birra e della ritualità che accompagna da secoli il suo consumo: quello dell’amicizia. Tutto il progetto, infatti, è nato tra amici, al bancone del pub con una birra in mano“.

Altre opere di Gilö, come le pinte della serie “pitture rupestri” e i bozzetti creati dal vivo durante le serate (spesso utilizzando la birra come base su cui dipingere), resteranno in esposizione fino al 30 giugno. Nello stesso periodo sarà possibile acquistare le tovagliette dipinte a mano dall’artista, finanziando così il progetto “L’Arte per tutti“, promosso dal Museo della Ceramica G.Gianetti di Saronno per avvicinare i bambini all’arte. Giovedì 27 giugno, inoltre, si potrà partecipare a un laboratorio condotto da Zilio sulla realizzazione di sottobicchieri in ceramica con la tecnica “Raku”.

L’aperitivo di questa sera è a ingresso gratuito, previa prenotazione via mail o al numero 0332-1850463. Unibirra si trova nella frazione di Calcinate del Pesce, sul Lago di Varese, in via Duca degli Abruzzi 130.

locandina The Beer Shaman

Annunci

Signori, si spilla

Come tutte le buone birre si è fatta attendere, ma finalmente dopo una lunga e laboriosa operazione di “spillatura” possiamo gustarcela tutta: è l’Unibirra, erede della storica Università della Birra di Azzate (Varese), che finalmente riapre i battenti. Dopo l’improvvisa scomparsa del fondatore Franco Re, a dicembre del 2012 il locale che aveva formato tanti esperti birrari (e fatto innamorare del luppolo molti clienti) aveva chiuso i battenti: ora però, guidata dagli stessi collaboratori che animavano la vecchia gestione, l’Unibirra è pronta a riprendere l’attività a Calcinate del Pesce, sul lago di Varese, nelle vesti di pub, ristorante e beer shop con più di 400 birre artigianali in degustazione, ma anche di vera e propria scuola con corsi di formazione a vari livelli. Inutile dire che per gli appassionati della provincia di Varese, ma non solo, è una gran bella notizia: vale la pena di festeggiare stappando una buona bottiglia dalle 20 di mercoledì 30 aprile, nella nuova sede di via Duca degli Abruzzi 130. Per maggiori informazioni si può contattare l’indirizzo info@unibirra.it o visitare la pagina Facebook del locale.

unibirra