Vi state ancora riprendendo dai bagordi per l’arrivo del nuovo anno? Bene così: è il momento migliore per ripercorrere le imprese di un 2016 magari non indimenticabile, ma ricco di soddisfazioni culinarie per le Locuste e non solo!

Un anno che si apre e si chiude nel segno del prosciutto: la penultima edizione dell’ormai celebre festa Ora ProSciutto si era infatti tenuta eccezionalmente a gennaio, mentre per il 2016 l’evento è tornato a occupare la tradizionale “nicchia” di fine dicembre tra Natale e Capodanno. Da Parma al San Daniele, si è chiuso il cerchio!

img_2913

Il mese di febbraio ci ha visto protagonisti, insieme agli amici della Confraternita dei Grass, della magnifica Cena del Quinto Quarto all’Antica Locanda del Falco di Gazzola; ma è da ricordare anche la “sfida” tra i guru della birra artigianale Kuaska, Teo Musso e Agostino Arioli al Baladin Milano. A marzo invece siamo tornati a Firenze, e qui c’è solo l’imbarazzo della scelta: dai volti amici della Trattoria Mario alle nuove scoperte come Il Magazzino… Aprile è stato come sempre il mese di Vinitaly, ma anche della visita – da lungo tempo attesa – al ristorante friulano Sauris & Borc da Bria di Milano: era ora!

vinitaly2016

Nello stesso periodo siamo stati ospiti di Paolo Ghislandi e della sua Cascina I Carpini, che ci ha regalato tante delizie vinicole, oltre a farci conoscere l’agriturismo Casa Tui. In maggio siamo ovviamente tornati al Crotto da Gusto, nostro locale-totem che abbiamo poi ritrovato a fine ottobre per il pranzo di chiusura della stagione; giugno è stato invece un mese di grandi viaggi, il primo a Bari con le prelibatezze di locali come La Tana del Polpo e Al Sorso Preferito, il secondo ad Assisi e dintorni, dove resta indimenticabile tra gli altri la trattoria Pallotta. A luglio ci siamo concessi poi una lunga rassegna dei crotti della Valchiavenna: ricordiamo tra i migliori il Crotto Ombra e il Crotto Quartino.

20160720_220714

Per riferire della nostra estate basta una parola: Napoli, con i suoi incantevoli panorami, le sue pizze e le sue sfogliatelle… Dall’Antica Pizzeria Port’Alba al ristorante Il Miracolo dei Pesci, un flusso continuo di emozioni gastronomiche. Ma sempre in agosto ci siamo concessi diverse tappe anche in Sardegna, tra L’Imperfetto di Castelsardo e l’ormai classico agriturismo S’Incantu. Il mese di settembre è stato monopolizzato dal grande appuntamento con Terra Madre-Salone del Gusto, per la prima volta outdoor per le vie di Torino: evento controverso e per certi versi deludente, che però ci ha regalato qualche perla di sapore da condividere.

20160925_121337

Gli ultimi mesi dell’anno sono stati quelli meno avventurosi, ma non per questo inoperosi: di ottobre, oltre all’ascesa da Gusto, ricordiamo soprattutto il ritorno all’Osteria Rossini e la piacevole novità del Glass, entrambi a Legnano. Mentre in novembre non possiamo non citare il viaggio a Polesine Parmense per il November Porc, che ci ha portato tra l’altro a scoprire i rustici piatti del Bar Albergo Jolly, ma anche i raffinati vini della Tomasetti Family Winery. E poi il gran finale: un dicembre frizzante con la cucina spagnola del Tapa, la nuova visita all’Osteria dei Vecchi Sapori e i piatti creativi della Cascina del Lupo di Busto Arsizio, preludio a un 2017 di altre grandi abbuffate!

20161211_220419

Fin qui il nostro rapido, ma gustoso excursus sui dodici mesi passati. Una carrellata delle immagini più significative del 2016 la trovate anche sulla nostra pagina Facebook. Ma ora bando alla nostalgia: nuove missioni ci aspettano… vi aggiorneremo al più presto!

A tutti buon anno e buon appetito!

Dodici mesi di Locuste

31 dicembre 2014

Come al solito WordPress ci delizia con il suo report di fine anno sull’attività del nostro blog. Non ci sono numeri trascendentali, ma è un modo per rivivere tutte le emozioni gastronomiche di questi mesi… in attesa di un nuovo anno altrettanto gustoso!
Buon 2015 a tutti!

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

La sala concerti del teatro dell’opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. Questo blog è stato visitato circa 9.600 volte in 2014. Se fosse un concerto al teatro dell’opera di Sydney, servirebbero circa 4 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Buon prosciutto vi faccia

22 dicembre 2014

Signore e signori, ci siamo. Mancano ormai solamente pochi giorni alla festa più attesa dell’anno: ovviamente ci riferiamo a quella di lunedì 29 dicembre, quando la House of the Living Hams di Gallarate aprirà nuovamente le sue porte per una nuova edizione di Ora ProSciutto! Un evento che affonda le sue radici nella notte dei tempi e che regolarmente tra Natale e Capodanno riunisce Locuste e non davanti a una tavola imbandita ma, soprattutto, a un intero e saporito prosciutto da spolpare. Quest’anno non mancheranno le sorprese, sia dal punto di vista degli ospiti, sia da quello dei “contenuti” gastronomici: nell’attesa, tanto per avere un’idea, rigurardatevi qualche foto delle precedenti edizioni… Per tutti i dettagli sulla festa, invece, c’è l’apposito evento Facebook. E scusate se è po(r)co!

Vi aspettiamo… e nel frattempo cogliamo l’occasione per fare a tutti voi i migliori auguri di buon Natale e felice anno nuovo!

prosciutto2014

Dodici mesi di Locuste

1 gennaio 2014

Come ogni anno è arrivato il report sugli ultimi dodici mesi di blogging che le “scimmiette” di WordPress preparano per noi. Cliccate sul link in fondo per consultarlo integralmente e… buon 2014!

Here’s an excerpt:

A New York City subway train holds 1,200 people. This blog was viewed about 6,800 times in 2013. If it were a NYC subway train, it would take about 6 trips to carry that many people.

Click here to see the complete report.

Locuste et alia

10 ottobre 2013

Et alia” in latino significa semplicemente “e altri”; la locuzione sta a indicare che più autori o fonti si sono occupati di un certo argomento. Ed è proprio questo l’intento di Etalia, nuova piattaforma web lanciata lunedì da una giovane start-up italiana (nel team c’è anche il nostro Navigatore Capo, ecco il conflitto d’interesse!) che permette di consultare gratuitamente le notizie tratte dai principali quotidiani, periodici, siti e blog e di utilizzarle per costruire i propri giornali personalizzati. Oltre a fare pubblicità al progetto, ve lo segnaliamo perché da oggi ci siamo anche noi: aprendo il Journal “L’uomo è una locusta” potrete leggere i nostri contributi – per ora gli stessi che trovate qui, ma non è esclusa qualche sorpresa – affiancati da altre pagine di interessati notizie sul panorama enogastronomico mondiale. Se poi decidete di registrarvi a Etalia, potrete anche timbrare i nostri articoli con uno Stamp (cioè, in sostanza, salvarli nei vostri “preferiti”) e riutilizzarli per creare il vostro giornale ideale. Le funzioni a disposizione sono molte altre, ma per tutti i dettagli c’è una ricchissima guida… per il momento ci limitiamo a segnalarvi quest’ulteriore occasione per offrire spazio e visibilità ai nostri famelici deliri. Diffondete il verbo!

locuste etalia

Un 2012 da Locuste

30 dicembre 2012

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2012 per questo blog.

Ecco un estratto:

600 people reached the top of Mt. Everest in 2012. This blog got about 12.000 views in 2012. If every person who reached the top of Mt. Everest viewed this blog, it would have taken 20 years to get that many views.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Ebbene sì, ce l’abbiamo fatta! La gestazione è durata quasi un anno ma alla fine possiamo dire, con orgoglio e un pizzico di emozione, che il nuovo L’uomo è una locusta è nato. Da oggi, al solito indirizzo www.locuste.org, trovate un sito completamente nuovo: nuovo nella veste grafica e nell’interfaccia, ma soprattutto nelle caratteristiche e nelle possibilità di interazione. La prima, e più evidente, è una grande mappa cliccabile e navigabile in cui potrete localizzare “al volo” ristoranti, bar, sagre, negozi e locali vari: gli indirizzi segnalati sono già quasi mille… Ma, soprattutto, da oggi potrete registrarvi al sito e cominciare a pubblicare voi stessi recensioni, commenti o nuove segnalazioni! Cos’altro aggiungere? Vi aspettiamo sul sito per scoprire tutte le altre novità e vi invitiamo a farci avere commenti e impressioni. E, nel frattempo, ringraziamo chi ha reso possibile la realizzazione di questo progetto: Martina Bernareggi e Marco Colombo, i creatori del nuovo sito, ma anche tutti coloro che in questi anni ci hanno sostenuti, aiutati, seguiti, criticati e presi in giro… Senza di voi non saremmo ancora qui!

The final countdown

14 giugno 2012

Finalmente ci siamo: il momento tanto atteso è quasi arrivato.
Qualcosa sta per accadere su www.locuste.org

Restate sintonizzati, domani avrete grandi novità!

Informazione di servizio e autopromozione: sta per uscire, con lieve ritardo dovuto alla neve (che non c’entra nulla ma vale sempre come scusa), l’edizione di febbraio della newsletter delle Locuste. Quello di questo mese è il numero 60, il che significa che ormai da più di 5 anni – le uscite sono 11 all’anno – vi tormentiamo con i nostri deliri pseudo-editoriali, ma al tempo stesso vi recapitiamo utili consigli sui più ghiotti appuntamenti gastronomici e sugli eventi da non perdere. Prima o poi uscirà un “The best of”, nel frattempo però vi consigliamo di non mancare le prossime uscite: ricevere la newsletter (in formato pdf) è facile, basta registrarsi qui. Se invece volete rileggere gli arretrati, ecco il link giusto. Buon divertimento!

La legge del contrappasso

24 gennaio 2012

Oggi in home page su Repubblica.it