Like eating Glass

11 novembre 2016

Non c’è che dire, Legnano continua a riservare belle sorprese dal punto di vista gastronomico: a punti di riferimento ormai storici come il Barbaresco o la pizzeria di Via Montegrigna si stanno aggiungendo negli ultimi tempi una serie di alternative che vanno a costruire un’offerta variegata e interessante. Tra questi c’è senza dubbio il Glass, già noto come stiloso cocktail bar dall’arredamento post-industriale, ideale per aperitivi raffinati; il menu della cena, inizialmente basato sugli hamburger, si è strutturato negli anni fino a raggiungere un equilibrio quasi perfetto tra qualità dei piatti e virtuosismi culinari. La peculiarità del Glass è l’abbinamento di ciascun piatto a un cocktail, ma anche le portate in sé si lasciano apprezzare: citiamo a titolo di esempio la piovra scottata con crema di zucca e amaretto o il filetto di maiale con porcini e miele al peperoncino. I prezzi sono medio-alti, ma ambiente e atmosfera, oltre alla ricerca gastronomica, valgono la spesa. Per saperne di più leggete la nostra recensione completa!

20161108_214925

Legnano brinda!

8 novembre 2016

Amici di Legnano, siete pronti ad alzare i calici? Il Barbavino sta per tornare: da venerdì 11domenica 13 novembre l’ormai celebre enopub Il Barbaresco dedica tre serate al vino di qualità, con la degustazione di oltre 30 etichette da 16 cantine di tutta Italia abbinati a salumi e formaggi selezionati da Slow Food Legnano. Il programma, disponibile sulla pagina dell’evento, è davvero appetitoso: venerdì e sabato dalle 19 all’1 e domenica dalle 18 a mezzanotte, 16 cantine di Veneto, Toscana, Alto Adige, Umbria, Piemonte, Friuli, Campania, Puglia, Lombardia, Emilia Romagna si alterneranno nella presentazione dei loro migliori prodotti, al costo di 15 euro a serata (ridotto a 10 euro per soci Slow Food e FISAR). Ad accompagnare la degustazione, assaggi di prodotti gastronomici pregiati provenienti dalle stesse regioni.È possibile prenotare la partecipazione alle serate al numero 0331-459630 o all’indirizzo mail labottega@barbarescoenopub.it. Buon vino a tutti!

14884462_1216060865120932_2872994846601459074_o

Crescendo rossiniano

18 ottobre 2016

Tornare in un ristorante dopo ben 8 anni dalla prima visita può significare, nella peggiore delle ipotesi, non trovarlo più, o anche essere testimoni di una radicale rivoluzione. Non è questo però il caso dell’Osteria Rossini di Legnano, che anche a distanza di (parecchio) tempo dalla recensione originale ha mantenuto gli standard elevati a cui ci aveva abituato: anzi, va detto che il locale fa registrare un gradito crescendo, come si addice al compositore di cui porta il nome. Negli anni, infatti, la qualità dei piatti è rimasta molto elevata, ma le porzioni sono diventate più corpose e soprattutto i prezzi – per l’epoca decisamente alti – sono rimasti meritevolmente invariati. Oggi una cena completa costa sempre sui 50 euro, ma sorprende per gusto e creatività, con portate interessanti come il girasole di magro al ragù di cervo o grandi classici come il fritto misto. Per saperne di più, non vi resta che affidarvi alla recensione completa!

20161013_204422

Che barba, che birra

3 giugno 2016

Ne è passato di tempo da quando l’enopub Il Barbaresco era solo un tentativo, più o meno azzardato, di iniziare la sonnolenta Legnano ai piaceri del vino e della birra di qualità. Oggi il locale di via Novara è una vera e propria istituzione, per gli appassionati ma non solo, e anche il suo Barbabirra, l’evento annuale dedicato alla birra artigianale, è ormai giunto alla terza edizione. Le danze si aprono questa sera (venerdì 3) per protrarsi fino a domenica 5 giugno: come sempre tra gli ospiti ci saranno alcuni dei grandi nomi del mondo birrario italiano, a cominciare dal “guru” Kuaska, che condurrà due degustazioni guidate. Ogni sera i visitatori potranno contare su 15 spine sempre attive che distribuiranno i prodotti dei 5 birrifici partecipanti: Rurale, Pontino, Montegioco, Extraomnes e Bruton. In più, tre eventi speciali: venerdì sera alle 20.45 “La cena per farli conoscere“, con 5 birre abbinate ad altrettante portate (30 euro a persona). Sabato 4 alle 21 “Birra e vino… destini incrociati“, degustazione di due birre e due vini con “Schigi” D’Amelio e “Apo” Lenci (15 euro). Domenica 5 alle 20.30, infine, i “Grandi solisti diretti dal maestro Kuaska“, con degustazione di una birra per ognuno dei birrifici presenti (15 euro). Non vi basta? Ebbene, sabato 4 e domenica 5 anche il Barbaresco di Gallarate parteciperà alla festa, offrendo le birre artigianali di Birrificio La Tresca e Il Maltmostoso. Prosit!

 

barbabirra

Il solito Tric Trac

23 maggio 2016

Della pizzeria Montegrigna by Tric Trac a Legnano vi abbiamo parlato più volte, dedicandole anche una recensione completa qualche anno fa. Ma sicuramente meglio di noi ne parla l’amico Francesco Inguscio, che ha intervistato il titolare Bruno De Rosa per “La Provincia di Varese” dando vita a un pezzo talmente… stuzzicante da finire sull’homepage di Identità Golose. Non è una sorpresa: attivo da più di 40 anni, nell’ultimo decennio il locale legnanese ha davvero “svoltato”, acquisendo fama nazionale malgrado la sua totale riluttanza a qualsiasi forma di pubblicità. Non solo quella telematica via web e social network, ma anche quella più tradizionale, visto che la pizzeria è davvero difficile da trovare. De Rosa, del resto, non ne ha neppure bisogno: per gustare le sue straordinarie pizze preparate con 25 impasti diversi i clienti arrivano da ogni parte della Lombardia, e non solo. L’ultima notizia è di pochi giorni fa: il Montegrigna è stato inserito anche in Where to Eat Pizza, guida alle migliori pizzerie di tutto il mondo (ben 1.705) stilata dal giornalista newyorkese Daniel Young. La presentazione della guida – tra mille polemiche, che vi risparmiamo – si terrà martedì 7 giugno alle 15.30 a Milano, al ristorante Alice.

schermata-2016-05-22-alle-161924-copia

 

Stomaco impavido

3 maggio 2016

Paesaggi incantati, cornamuse, eccessiva parsimonia, aspirazioni di indipendenza e soprattutto ottimo whisky: questa è la Scozia, o almeno quel poco che ne sappiamo attraverso i luoghi comuni. Una buona idea per imparare a conoscerla meglio è partecipare alla degustazione organizzata da WhiskyClub.it per venerdì 6 maggio: a partire dalle 20.45 l’enopub gastronomico Il Barbaresco di Legnano ospiterà il “Viaggio sensoriale tra le isole di Scozia“, un appuntamento da non perdere per tutti gli amanti del whisky. Nel locale legnanese sarà infatti possibile assaggiare i due single malt Highland Park (12 anni di invecchiamento) e Talisker (10 anni), accompagnati da formaggi Asiago Stravecchio e Bastardo del Grappa e da un flan al cioccolato fondente; ma soprattutto gli esclusivi single malt Premium Lagavulin, in edizione limitata per il bicentenario, e Laphroaig, nell’introvabile “Cask Strenght Collection” del 1990. La quota di partecipazione è di 30 euro a persona; per prenotare contattare lo 0331-459630 o la mail legnano@barbarescoenopub.it.

whisky

 

Malto di Malta

30 marzo 2016

Tra i tanti eventi organizzati dal benemerito Enopub Il Barbaresco di Legnano, ve ne segnaliamo uno assolutamente da non perdere, se non altro per l’originalità del tema. L’appuntamento di venerdì 15 aprile alle 20.45 con il ciclo “A cena con il birraio” è infatti un’occasione più unica che rara per degustare la prima e unica birra artigianale dell’isola di Malta: quella del birrificio Lord Chambray, che sarà presente con il fondatore e aiuto-birraio Samuele D’Imperio. Se non bastasse, sappiate che la serata sarà presentata dal mito della divulgazione brassicola, Lorenzo Dabove detto Kuaska, e che prevederà la degustazione di 4 birre abbinate ad altrettanti piatti dal menu del locale: la blanche Blue Lagoon con la soppressata marchigiana all’arancia, la blonde Golden Bay con lasagne alle verdure di stagione, la English IPA San Blas con costine di agnello alla griglia e la stout Fungus Rock con pudding ai marron glacé e salsa di cioccolato. Il tutto ha un costo di 30 euro a persona. Che altro dire? Affrettatevi a prenotare contattando lo 0331-459630 o scrivendo una mail!

san_blas_test_det

 

In morte di una birra

24 novembre 2015

A volte anche un funerale può essere un lieto evento: se è quello di una birra, ad esempio. Venerdì 27 novembre allo Sloan Square di Milano si celebra la “morte” della nuova IPA del birrificio Brewdog: si chiama, non a caso, Born to Die e ha la caratteristica di avere una “scadenza” di un solo mese, per garantire che sia consumata al massimo della sua freschezza. La birra, generalmente destinata al solo circuito dei Brewdog Pub, sarà eccezionalmente disponibile in degustazione nel locale milanese, ma attenzione: in dotazione c’è soltanto un fusto!
Sempre il 27 novembre, ma al Barbaresco di Legnano, si rinnova invece il consueto appuntamento con le cene birrarie: questa volta i protagonisti saranno Thomas Colombo e Marco Spampinato del birrificio Il Malt Mostoso, che proporranno le loro birre Rompi Pale, Fiamminga e IPA Condriaca in abbinamento ad altrettanti piatti tipici. Special guest della serata la Bruton 10 dell’omonimo birrificio, in accompagnamento al dessert. Il tutto ha un costo di 29 euro a persona: per info e prenotazioni contattare l’indirizzo legnano@barbarescoenopub.it.

1445956463BorntoDie_Nov

 

Buono come il panettone

19 novembre 2015

L’eterna lotta fra il panettone e il pandoro, tanto per cominciare, non è affatto eterna: la storia dei due celebri dolci natalizi è recentissima e quasi interamente legata all’industria. Dunque mettetevi l’anima in pace e preparatevi a festeggiare l’ormai imminente (!) Natale senza troppe guerre di religione (dolciaria). Peraltro, se siete tra gli irriducibili avversari del panettone, c’è un evento che potrebbe farvi cambiare idea: si tratta di ArtePanettone, che ogni anno mette a confronto gli squisiti dolci preparati da 11 pasticcerie dell’Altomilanese, con possibilità di assaggi e acquisti direttamente in loco. Quest’anno la manifestazione raddoppia: sabato 21 e domenica 22 novembre sarà al Palazzo Leone da Perego di Legnano, mentre sabato 28 e domenica 29 si sposterà a Villa Burba a Rho. E nello stesso weekend, per i meneghini più intransigenti, c’è anche Re Panettone alla Fabbrica del Vapore di Milano: ben 40 gli espositori presenti, con premi speciali per il miglior panettone e la miglior confezione.

arte_panettone

C’è birra e Byra

25 settembre 2015

Non tutte le birrerie riescono con la schiuma. Così si potrebbe adattare il vecchio adagio a un periodo in cui i locali a tema birrario spuntano come funghi, anche nel Varesotto e nell’Altomilanese, ma non sempre con risultati soddisfacenti. Le note positive vengono sicuramente dal Byra di Busto Arsizio, aperto fin da aprile ma inaugurato soltanto ieri nella sua sede di via Mazzini: un locale di concezione innovativa che si autodefinisce, a buona ragione, uno showroom di “cultura birraria”. Sul gigantesco bancone non c’è infatti spazio per altro che non sia la birra (24 spine suddivise per tipologia e metodo di spillatura) e anche la modalità d’acquisto è tutta particolare: si paga attraverso una tessera-punti che permette tre degustazioni al costo di 10 euro. In più, il locale diventerà sede privilegiata di corsi di formazione (a cui parteciperanno gli stessi dipendenti) e beershop sempre aperto per acquisti a tema: formula decisamente originale, che merita attenzione.

Parziale delusione è invece il Birrificio di Legnano, faraonico locale aperto all’interno di un vecchio complesso industriale rimodernato: la scenografia di interni ed esterni è davvero notevole, ma la sostanza non convince. Le birre artigianali in lista sono infatti poche e assai simili tra loro – troppo luppolate per il nostro gusto – e anche la cucina non offre nulla più dello standard. Intendiamoci, nulla di tragico, ma qualcosa di più era lecito attenderselo in un momento di grande attenzione per il fenomeno birra e con tanta concorrenza anche in loco.

byra