Nella Tana del Vate

19 luglio 2017

Croce e delizia di vacanzieri italiani e stranieri, il Lago di Garda nella stagione estiva può essere un paradiso in virtù degli splendidi panorami e del clima mite, ma anche tramutarsi in un inferno di imbottigliamenti e disagi, ivi compresa la scelta del ristorante (evitando le trappole per turisti). Ma nella cittadina di Toscolano Maderno spunta a sorpresa, a due passi dal Vittoriale degli Italiani, la trattoria La Tana, e il contrasto non potrebbe essere più netto: tanto è sfarzosa e roboante la residenza di Gabriele D’Annunzio, quanto nascosto e anonimo questo piccolo ristorante. L’apparenza però, come spesso accade, inganna: la cucina del locale riesce ad abbinare le classiche materie prime locali – tra cui domina il pesce di lago – a ingredienti ricercati e preparazioni raffinate, mantenendosi su prezzi decisamente contenuti. Così, tra un tortello alla formagella di Tremosine e un coregone alla griglia, viene quasi da pensare ai favolosi piatti della cuoca che il Vate aveva soprannominato “Suor Intingola“… Lasciando da parte le magnificenze letterarie e tornando a qualcosa di molto più modesto, vi consigliamo di leggere la nostra recensione completa per saperne di più!

20170715_140110

Annunci