Milano a portata di mano

Stiamo mantenendo pian piano le promesse dei giorni scorsi e vi regaliamo, tanto per cominciare, il nostro personale punto di vista sull’ultima edizione della “Bibbia” di Slow Food, Osterie d’Italia 2012.
Nel frattempo, però, il mondo va avanti (neppure troppo piano) e gli eventi da segnalare non mancano, neppure sulla derelitta scena di Milano. Per esempio: questa sera, mercoledì 26 ottobre, al Santo Bevitore di via Aleardi 22 c’è una cena-degustazione di quattro portate, abbinate a vini friulani e piemontesi (dallo Chardonnay al Moscato). Tra i piatti presentati, riso al salto con porcini e fonduta di taleggio e filetto di maiale al ginepro. Il costo è di 40 euro, prenotazioni allo 02-3313350. Domani ci si sposta invece sui Navigli, in via Morimondo 1, per un nuovo appuntamento settimanale: ogni giovedì l’Osteria del Sognatore propone musica jazz dal vivo nel corso della cena. Per l’esordio arrivano al sax tenore Paolo Turchetti e al contrabbasso Raffaele Romano.

Annunci

Passata la festa, gabbato lo Santo

C’è un compleanno molto particolare da festeggiare sabato 23 ottobre: quello del ristorante “Il Santo Bevitore“, in via Aleardi 22 a Milano, che in occasione dell’anniversario della sua apertura offre a tutti i clienti un aperitivo-degustazione dalle 20 alle 22.30. Servizio “all you can eat” con 20 euro a testa, da non perdere. Sempre 20 euro, o anche meno, si spendono in un luogo simbolo della cultura “alternativa” milanese: il circolo Arci Bellezza, protagonista della nostra ultima recensione. Raccomandiamo di prenotare in anticipo! Infine, restando a sabato 23, altro appuntamento con musica e vino al Barbaresco di Legnano, dove sarà inaugurata al piano superiore la nuova Bottega del Barbaresco: per l’occasione saranno proposti in degustazione quattro vini (dal Refosco al Taurasi) “abbinati” ad altrettante esecuzioni in chiave jazz dei pezzi di Mina, Elisa, Pino Daniele e Fabrizio De Andrè, affidate al Fabio Buonarrota Trio. Anche qui, tanto per cambiare, il prezzo è di 20 euro a persona.

Abbiate Timorasso

Segnalazione flash per un evento decisamente meritevole: domenica 17 ottobre alle 13 il ristorante “I Cinque Sensi” di Castelvetro di Modena presenta “Colli Tortonesi, il Timorasso e la Barbera“, una serata di degustazione dei vini della Cascina I Carpini abbinati a una serie di succulenti piatti come arrosto di maiale alle mele o roselline di bresaola con mascarpone e ricotta. Paolo Carlo Ghislandi, creatore dell’azienda vinicola alessandrina, presenterà nell’occasione il primo spumante prodotto con Timorasso, un vitigno autoctono della zona recentemente riscoperto. Il costo di partecipazione è di 30 euro a persona; obbligatoria la prenotazione all’indirizzo prenotazione@icinquesensi.eu.

To be or not to be?

Mentre sforniamo le ultime (per ora) recensioni dagli Stati Uniti, sognando le atmosfere ruspanti dell’Angel’s Restaurant di Mammoth Lakes o le succulente bistecche di Gilley’s a Las Vegas, in Italia si susseguono gli appuntamenti con il mangiare e bere bene. Nella fattispecie ci spostiamo in Emilia, a Castelvetro di Modena, dove il castello di Levizzano Rangone ospiterà domenica 17 e lunedì 18 ottobre To Be Lambrusco, una rassegna interamente dedicata al vino emiliano per eccellenza. Il programma prevede dalle 10.30 alle 19 di entrambe le giornate un banco d’assaggio dei Lambruschi modenesi, accompagnati dalle specialità gastronomiche del territorio; la domenica alle 20 cena di gala (al non modico prezzo di 100 euro) con i piatti di celebri chef come Massimo Bottura. Il lunedì alle 15, infine, la finale del concorso “Il Lambrusco cerca moglie“, una gara tra cuochi per trovare il piatto ideale da abbinare a questo vino. L’ingresso al pubblico costa 10 euro a persona.

Il piacere è tutto mio

E’ una regione spesso trascurata quando si parla di vini e, diciamo la verità, anche di qualsiasi altra cosa, ma può riservare graditissime sorprese: stiamo parlando del Molise, terra dalla quale sgorgano, tra l’altro, eccellenti doc come Biferno e Pentro d’Isernia e la igt Terre degli Osci. Proprio la regione incastonata tra Abruzzo e Puglia è protagonista di “Piacere Molise!“, banco d’assaggio programmato per lunedì 27 settembre alle 19 presso lo Spazio Onav in via Termopili 12 a Milano. La serata, che si concluderà alle 21, è aperta a tutti; la partecipazione avrà un costo di 5 euro per i soci Onav e 10 euro per i non soci. Sul sito ufficiale dell’associazione è disponibile l’elenco completo dei vini in degustazione.

Lunedì in bianco

Ormai è un appuntamento tradizionale per tutti gli amanti del vino: Super Whites, il banco d’assaggio dei grandi bianchi friulani, torna lunedì 10 maggio all’Hotel Four Seasons di Milano. Ghiottissima occasione per assaggiare, grazie all’organizzazione di Slow Food Friuli-Venezia Giulia, i migliori prodotti vinicoli della regione: Ribolla Gialla, Sauvignon, Malvasia, Vitovska e chi più ne ha, più ne metta. Il tutto con un gustoso accompagnamento di degustazioni tipiche (prosciutto di San Daniele, formaggio Montasio, salame del Collio) che rischiano di oscurare i vini stessi. Più di 40 le aziende presenti, per un totale di circa 130 etichette; in più, in occasione del decimo anniversario della manifestazione, verrà proposto uno stand speciale con vini bianchi reduci da almeno 10 anni di invecchiamento. Super Whites è aperto dalle 15.30 per giornalisti e operatori, dalle 17.30 fino alle 20.30 anche al pubblico; il costo del biglietto di ingresso è di 10 euro per i non soci Slow Food (5 per i soci).

Cronaca di un trionfo annunciato

Il Vinitaly è finito. E siamo ancora vivi per parlarne (già questa è una notizia) con i toni inevitabilmente trionfalistici che si preannunciavano alla vigilia: sfondata la barriera dei 150.000 visitatori, firmati grandi accordi di cooperazione, lasciata alle spalle la crisi. Sì vabbè, ma il vino? Tante novità e tante conferme, tra nuovi Prosecchi e vecchissimi Brunelli. Come al solito il nostro, più che un reportage, è una collezione di appunti sparsi e sempre più confusi via via che procedevano gli assaggi: lo abbiamo inserito nella sezione Articoli riprendendo il nostro pezzo pubblicato oggi su VareseNews.