Peccato, è tutto petto

12 novembre 2015

Quali sono, gattini a parte, le due cose che “funzionano” meglio su internet? Non c’è dubbio: donne e cucina. Si può dire, dunque, che la fotografa romana Mary Stuart abbia centrato il jackpot dando vita al suo progetto Tette e cibo: ossia, in poche parole, foto di piatti appetitosi abbinati a una ripresa dall’alto del prosperoso seno dell’autrice. C’è da dire che le tette – per la verità mai passate di moda – sono ultimamente protagoniste di un revival mediatico accompagnato da simpatici hashtag come #escile, e non c’è bisogno di scomodare Freud per cogliere l’azzeccato collegamento con il tema alimentazione. Il tutto, però, non è solo un astuto stratagemma per accalappiare click: dietro a Tette e cibo c’è una finalità benefica, nello specifico la lotta al tumore del seno. L’iniziativa, che su Facebook spopola già da qualche mese e ha raccolto oltre 10.000 fan, si è concretizzata ieri a Roma, dove chef, fotografi e illustratori si sono riuniti per presentare il ricettario illustrato di Tette e cibo: il ricavato delle vendite sarà devoluto alla LILT, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. In sostanza, se vi serviva una buona scusa per parlare di tette (o di cibo) da oggi ce l’avete!

tette e cibo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...