Chi dorme non piglia volpi

20 ottobre 2015

Anche alla Locusta più attenta può capitare di lasciarsi sfuggire sotto il naso un’ambita preda, specialmente se è… furba come una volpe. Quest’arguta metafora ci serve per introdurre la nostra visita alla Volpe Pescatrice, un ristorante-albergo attivo ormai da diversi anni a Castellanza (a pochi passi dal luogo d’origine della nostra associazione) ma che soltanto ora abbiamo avuto modo di testare “sul campo”. Certo, la location anonima nell’assai poco invitante periferia del varesotto fa la sua parte nel dissuadere i potenziali clienti, ma a quanto pare il piccolo hotel funziona alla grande, e un po’ di merito sarà anche della sua cucina di mare, ben studiata e a tratti fantasiosa. Qualche piatto è davvero eccellente, qualcun altro da migliorare; a far saltare il banco sono però sicuramente le strepitose melanzane al cioccolato, davvero una chicca. Per saperne di più, leggete la nostra recensione completa!

volpe pescatrice (2)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...