Genio compreso

15 settembre 2015

Che cos’è davvero la “tradizione” quando si parla di gastronomia, e in particolare di gastronomia italiana? La dicotomia tra rispetto – quasi religioso – delle proprie origini e innovazione, talvolta trasgressiva, è da sempre un tema caldo del dibattito sull’alimentazione. Una parola importante (più di una in verità) la dice Alessandro Marzo Magno con il suo libro “Il genio del gusto“, che il nostro Navigatore Capo ha avuto l’onore di presentare a Varese nel corso della festa Anche Io. Un appassionante trattato di storia culinaria che ci svela, in modo divertito e divertente, quello che se fossimo meno smemorati dovremmo già sapere: la “tradizione” in cucina è un’illusione, e in realtà la maggior parte dei piatti che oggi consideriamo sacri e immutabili sono di recentissima invenzione. E il vero “genio” del made in Italy non sta tanto nella creazione ex novo, quanto nel saper miscelare e reinventare piatti e idee già esistenti: la pasta e la pizza, due simboli del nostro paese, ne sono il massimo emblema. Non siete ancora convinti? Non vi resta che leggere il libro e prima ancora la nostra recensione, che trovate nella sezione Libri del sito!

geniodelgusto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...