Chiamatemi lumaca

31 luglio 2014

Cari amici, il nostro blog sta per concedersi qualche giorno di meritate ferie estive, ma non potevamo lasciarvi senza un consiglio gastronomico per il mese di agosto. In onore del nostro Primo Consigliere, appena diventato papà di una splendida bambina dal sangue per metà pugliese, abbiamo scelto San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi: proprio qui, da lunedì 4 a venerdì 8 agosto, si svolge l’attesissima Festa te l’Uddrhatieddrhu. Se vi state guardando intorno smarriti, sappiate che questa parola dal suono gutturale, nel dialetto brindisino, non corrisponde a niente altro che… la lumaca, protagonista di cinque giorni di degustazioni accompagnate da concerti, mercatini e molto altro. La raccolta delle lumache da queste parti è una tradizione: si svolge in primavera nei campi di carciofi del triangolo compreso tra Brindisi, Mesagne e Tuturano, impiegando centinaia di famiglie del brindisino e del leccese. Dal 1997 è stata creata la sagra che ancora oggi anima le notti estive del paese: alla fine dei cinque giorni di eventi dovrete perlomeno essere in grado di pronunciare correttamente la parola “uddrhatieddrhu”! Intanto sito ufficiale (per la verità non molto aggiornato) vi darà perlomeno qualche indicazione sui luoghi della manifestazione.

Buon appetito e, per chi può, buone vacanze!

uddra

Annunci

Weekend in Bianco

29 luglio 2014

Ci voleva la Valle d’Aosta per farci rivedere il sole e offrire finalmente una (breve) tregua al luglio invernale che ci stava affliggendo. L’occasione dello scorso fine settimana è stata propizia per scoprire Les Goûts du Mont Blanc, una fiera che costituisce un perfetto compendio della gastronomia valdostana, con oltre 70 produttori di formaggi, salumi, vini, pane, dolci e prodotti agricoli da tutta la regione. Inevitabile approfittarne per fare acquisti: segnaliamo i prodotti caseari dell’azienda La Croix e la mocetta della Macelleria Pavese, anche se dal nostro punto di vista il “Graal” lo abbiamo trovato venendo finalmente in possesso di una bottiglia dell’introvabile Chaudelune, il vin de glace della Cave du Vin Blanc di Morgex. Il resto lo hanno fatto l’incantevole scenario del paesino di Verrand, con tanto di esibizioni folcloristiche, e un ristorante ben fornito di prodotti tipici: se volete saperne di più, leggete anche il nostro breve reportage.

montblanc

On the road again

23 luglio 2014

Cibo di stradais the new “Antica osteria”: ormai dalle nostre parti il cartoccio di olive all’ascolana fa quasi più chic del risotto con la foglia d’oro, il che non sarebbe neanche male in tempi di crisi. Ma se a celebrare lo street food è la Sicilia, terra di arancine e panelle, l’ironia va lasciata da parte. E in effetti è proprio a Trapani che da oggi, giovedì 24, fino a domenica 27 luglio si svolge la nuova edizione di Stragusto, il Festival del cibo di strada del Mediterraneo: accanto a prodotti nostrani come lampredotto, trippa toscana, farinata, pane ca meusa e l’immancabile cùscusu trapanese, ci saranno infatti anche kebab e felafel, e persino specialità dei Paesi Baschi, che non saranno “mediterranei” ma di cibo se ne intendono. Il tutto si svolge nell’antica piazza del Mercato del Pesce, tutti i giorni dalle 18.30 a mezzanotte: nel ricco programma, anche una serie di laboratori gastronomici su prenotazione.

stragusto

Forse non tutti lo ricordano, ma le Locuste possono contare nientepopodimeno che su un’inviata speciale in Messico: la nostra Reginetta, che di tanto in tanto ci delizia con le prelibatezze culinarie provenienti da oltreoceano. Questa volta ha visitato per noi il Restaurante Merotoro, uno dei più apprezzati di Città del Messico benché la sua specialità sia la cucina della Baja California, regione all’estremo Nord-Ovest del paese. Sul nostro sito trovate la documentazione fotografica della visita, con piatti di sicuro appeal come il riccio con zenzero, rapanelli e cetrioli! Aspettando le prossime corrispondenze, godiamoci i sapori messicani…merotoro

Fate il Piennolo

17 luglio 2014

Se state programmando un weekend all’insegna del buon gusto, munitevi di un taccuino molto capiente: sono in arrivo giorni “caldissimi” per sagre e manifestazioni enogastronomiche su tutto il territorio italiano. Impossibile non citare la Sagra del Piennolo del Vesuvio che si svolgerà a Cercola, in provincia di Napoli, dove da venerdì 18 a domenica 20 luglio il succulento pomodoro campano verrà celebrato con una serie di piatti a tema (pizza fritta, caprese, gnocchi al ragù di mare, freselle e così via) oltre che con giochi e spettacoli musicali. Sapori decisamente più nordici a Belforte (Mantova): da venerdì 18 a lunedì 21 luglio c’è la Sagra della Rana e dal Stracott d’Asen (stracotto d’asino), due celebri piatti della tradizione locale qui riproposti insieme a risotto alla belfortese, pesce gatto fritto, sbrisolona e molto altro. A Roviano, in provincia di Roma, sabato 19 a partire dalle 19 è in programma invece la Sagra dei Cuzzi: altro non sono che una tipica pasta artigianale condita con aglio, olio, pomodoro, pecorino e peperoncino. Amanti della carne? Nessun problema: a Jesolo (Venezia) vi aspetta, sempre sabato, la finale di Griglie Roventi, campionato del mondo di barbecue per coppie di cuochi rigorosamente amatoriali. E per finire non poteva mancare il vino: da venerdì a domenica il quartiere Borgo San Giuliano a Rimini ospita P.assaggi di vino, manifestazione dedicata alle eccellenze DOC romagnole, con la possibilità di degustare i prodotti di 27 cantine della zona (10 euro per 4 assaggi) accompagnati da pesce azzurro al cartoccio o fritto, selezioni di carni e altri piatti tipici.

Segnato tutto? Non dimenticate che nella nostra pagina Eventi vi aspettano molti altri suggerimenti validi…

piennolo

Tanta roba a Dunarobba

15 luglio 2014

Se proprio dobbiamo fare una sagra – devono essersi detti a Dunarobba – facciamola come si deve. E così il piccolo borgo medioevale adagiato sulle colline ternane, frazione di Avigliano Umbro, per ben due settimane si dedica anima e corpo all’attesissima Sagra della Lepre: iniziata ieri, lunedì 14, proseguirà addirittura fino a domenica 27 luglio. Ogni sera sono in programma spettacoli musicali, balli di gruppo e giochi per bambini, ma soprattutto è aperta la taverna tipica con un menu succulento: fagioli alla lepre, pappardelle alla lepre, gnocchi alla lepre, polenta e lepre, lepre alla cacciatora… e ancora spiedini, braciole di agnello, salsicce alla brace, pizza al testo, dolci vari. Gran finale la domenica con l’estrazione della lotteria di beneficenza. Se siete in zona, non perdetevela!

lepre

Peccati di Piola

11 luglio 2014

Crisi o non crisi, a Milano il turbinio dei ristoranti resta incessante: nella sola zona tra viale Umbria e via Cadore, giusto un paio di isolati nella zona Sud-Est della città, a contendersi la clientela ce ne sono almeno sei, di apertura più o meno recente. Nel secondo gruppo rientra sicuramente La Piola, che nell’aspetto “old style” ha insieme il suo principale difetto e il suo più grande pregio: si vede lontano un miglio che è un posto tranquillo, frequentato da una clientela ricorrente, senza ambizioni modaiole o particolari guizzi di creatività. La cucina, tutta a base di pesce (o quasi), è però un po’ troppo altalenante: qualche buona intuizione e altrettante banalità. Dimenticavamo: l’abbiamo scoperta con un coupon, ma questa volta senza brutte sorprese! Il resto leggetelo nella recensione completa che, come sempre, abbiamo pubblicato sul sito.

piola1

Un buon ristorante cinese a Milano? Magari lo state cercando da anni e ce l’avete proprio sotto gli occhi: è in via Plinio,  a due passi dal centro, e porta l’impegnativo nome di Imperiale. Non aspettatevi involtini primavera e pollo alle mandorle: ci sono anche quelli, certo, ma quello che propone il locale è un menu di “asian food” (così recita l’insegna) a tutto tondo, che spazia dalla Thailandia alla Malesia. E anche i piatti che vengono dalla Cina sono assai più variegati ed elaborati delle versioni standard a cui siamo abituati. Vale la pena di farci un salto anche se non maneggiate bene le bacchette… Per saperne di più, leggete la nostra recensione completa!

imperiale

Quando si parla di “una lunga tavolata” bisogna farlo con cognizione di causa. Di sicuro non userete più il termine a sproposito dopo aver assistito allo spettacolo della Berglertafel, parola che significa appunto “tavolata del montanaro”  e identifica la manifestazione ospitata ogni anno dal ridente borgo alpino di Tires al Catinaccio, in provincia di Bolzano. Quest’anno l’appuntamento si svolge giovedì 17 luglio, e basta vedere le immagini delle scorse edizioni per convincersi che si tratta di una data da segnare immediatamente in calendario: l’appetitoso menu composto da 5 piatti tradizionali tirolesi passa quasi in secondo piano (abbiamo detto “quasi”…) di fronte alla cornice mozzafiato della cena, che si svolge sul Proa, un alpeggio dal quale si gode un’eccezionale vista sul massiccio del Catinaccio, illuminato dalle luci del tramonto. Prenotate al più presto contattando l’Associazione Turistica Tires al Catinaccio all’indirizzo info@tiers.it o al numero 0471-642127.

berglertafel

Happy slow hour

3 luglio 2014

L’aperitivo, si sa, è una prerogativa di Milano e dei milanesi. Ma quanti avevano mai pensato, prima d’ora, di abbinarlo con un’altra esigenza fondamentale (anche se assai meno cool) dell’uomo moderno come… la spesa? La lacuna oggi è stata colmata da Slow Food, che per il mese di luglio organizza due appuntamenti serali alla Fabbrica del Vapore di via Procaccini per gustare, e al tempo stesso acquistare, i migliori prodotti a chilometro zero della zona. Anche il giorno scelto per “aperitivo&spesa” è originale: il lunedì, per la precisione il 7 e il 21 luglio, dalle 18.30 alle 22. Al Mercato della Terra sarà possibile provare birre artigianali lombarde e concedersi il meglio dei prodotti agricoli provenienti dal Parco Agricolo Sud: frutta e verdura di stagione, pane, formaggi, salumi, vino e gelati artigianali. Perché no?

aperitivo&spesa