Mondiali da mangiare

23 giugno 2014

Per un fanatico di calcio, categoria nella quale ci annoveriamo senza troppe riserve, cosa potrebbe esserci di più gustoso dello spettacolo dei Mondiali? Forse una risposta c’è: i Mondiali del Cibo, una goliardica “competizion” culinaria fra i 32 paesi qualificati alla Coppa del Mondo. La formula è esattamente la stessa della kermesse brasiliana, ma anziché affrontarsi sul campo, le varie nazionali mettono in campo il piatto più rappresentativo delle rispettive tradizioni: lo scontro diretto viene così deciso dal voto dei visitatori. Per la cronaca, com’era immaginabile, i risultati mangerecci sono un po’ diversi da quelli ottenuti sul rettangolo verde: per esempio la Spagna, mestamente eliminata dai Mondiali “veri”, è invece prima a punteggio pieno nel proprio girone… gastronomico grazie all’inimitabile paella. E l’Italia, ottimamente rappresentata dalla pizza, vince a mani basse contro fish and chips (Inghilterra), parrillada (Uruguay) e gallo pinto (piatto che, curiosamente, ha lo stesso nome del commissario tecnico della Costa Rica…). La competizione, naturalmente, proseguirà fino al 13 luglio proprio come la sua controparte calcistica: partecipate anche voi, non si vince niente ma sicuramente c’è da divertirsi!

cibomundial

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...