Verona, ma che ci son venuto a fare?

4 aprile 2014

Sì, lo sappiamo: mancano due giorni a Vinitaly, e ostentare indifferenza non servirà a salvarci dallo tsunami enologico che sta per investirci.

Sì, ci saremo: evitando accuratamente la giornata di domenica, che sarà la più tragica per affollamento e mobilità, probabilmente passeremo da Verona nella giornata di martedì 8 aprile.

No, non abbiamo la più pallida idea di cosa scrivere per presentarvi l’edizione 2014 del più grande evento mondiale dedicato al vino: decisamente ingestibile il volume delle notizie che si riversano su di noi, dalla novità del padiglione Vininternational con bottiglie da tutto il mondo (Colombia e Kosovo vi bastano come esempi?) ai saloni “paralleli” Vivit e Vinitalybio, dai premi assegnati nell’ambito del Concorso Enologico Internazionale agli ultimi incoraggianti dati sull’export, in crescita del 37% in 5 anni. Se volete farvi un’idea da soli, visitate la pagina dedicata che abbiamo creato su Etalia, aggiornata automaticamente in tempo reale con tutte le news sull’argomento. Se poi vogliamo parlare di Twitter, il delirio diventa pressoché totale: i tweet con l’hashtag #Vinitaly2014 si susseguono al ritmo di decine al minuto… l’account ufficiale VinitalyTasting, forse, può aiutare a mettere un po’ d’ordine.

Per chi vuole stilare un programma di visita e si culla nell’illusione di riuscire a rispettarlo, gli strumenti non mancano: il primo è la comoda app mobile, purtroppo solo per il mondo Apple. Intravino ha trasformato la mappa degli stand in un’immagine stampabile, per gli irriducibili amanti della carta. Dissapore, come al solito, è il punto di riferimento più trendy e propone 6 strategie per tornare vivi da Verona. Ma la guida più semplice ed efficace (in inglese) è forse quella realizzata da Gypsy Musings, con i suoi illuminanti suggerimenti: “pick and choose, divide and conquer”.

Tutto qui? Ah no, le solite informazioni basiche: apertura da domenica 6 a mercoledì 9 aprile, dalle 9.30 alle 18.30. Biglietti a 50 euro al giorno (45 se acquistati online), 90 per l’abbonamento (80 online). Navette gratuite dalla stazione, dall’aeroporto e dal centro città. E se avete suggerimenti utili, è superfluo dire che li aspettiamo… Ci risentiremo al ritorno e parleremo diffusamente del Vinitaly anche nel prossimo numero della nostra newsletter, di cui abbiamo saggiamente posticipato l’uscita. Cin cin!

Vinitaly-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...