Violenti scontrini

20 agosto 2013

Dopo un breve – e comunque mai abbastanza lungo – periodo di vacanza le Locuste tornano all’attività on line e naturalmente, secondo un colaludato costume (!), lo fanno accodandosi alla più gettonata polemica del momento. Potete ben immaginare quale sia la notizia a cui ci riferiamo: negli ultimi giorni non si fa che parlare dello scioccante scontrino da 100 euro che un gruppo di turisti si è visto recapitare dopo aver consumato 4 caffè e 3 amari ai tavolini di un noto locale di piazza San Marco a Venezia. Inutile concentrarsi sullo scandalo che, del resto, si esaurirà come di consueto nel giro di pochi giorni: preferiamo contribuire con la nostra diretta testimonianza, certo meno appariscente ma altrettanto significativa. Nella sala arrivi dell’aeroporto di Milano Linate, come potete vedere dallo scontrino qui sotto riportato, si spendono 5 euro per una “Ligure del Re” (che a dispetto del nome altisonante altro non è se non una focaccia quadrata, stile Camogli per intendersi, ripiena di due fettine di prosciutto cotto) ma soprattutto 4,50 euro per una bottiglia da 33 cl di birra. Non una marca pregiata d’importazione, bensì una Peroni: per lo stesso prezzo, in un qualunque punto vendita se ne potrebbero acquistare quasi 2 litri. Ovviamente non ci saranno interrogazioni parlamentari o interventi di associazioni di consumatori sul fenomeno, eppure pensiamo che anche da queste piccole cose si potrebbe ripartire per capire dove – e quanto – stiamo sbagliando…

scontrino

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...