Canünsèi e mezzo

9 gennaio 2013

Il nome tradotto (approssimativamente) in italiano è casoncelli, ma a Castelcovati, in provincia di Brescia, preferiscono utilizzare il dialetto per definire questo prelibato piatto della tradizione: i Canünsèi de Sant’Antone, protagonisti dell’omonima sagra organizzata dal Comune e dalla parrocchia di Sant’Antonio Abate. Le tipiche mezzalune di pasta all’uovo – così dice la ricetta bresciana, a differenza di quella bergamasca – ripieni di pane, parmigiano e carne di manzo o maiale si potranno degustare per quasi due settimane: celebrazioni e presentazioni ufficiali a parte, la festa vera e propria inizia venerdì 11 gennaio con la “Canünselada” in oratorio e presso numerosi ristoranti della zona (dalle 19), e si conclude domenica 20 gennaio. In mezzo pranzi, cene, degustazioni e tante altre iniziative: mostre fotografiche, tornei sportivi, il rito della benedizione degli animali e persino un annullo filatelico speciale. Il programma completo è disponibile sul sito del Comune di Castelcovati.

canunsei

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...