Un passepartout per il Paradiso

19 aprile 2012

Non esiste niente di più snob che voler passare per anticonvenzionali: lo pensano in molti e forse hanno ragione, visto che Davide Oldani, 44enne star della ristorazione italiana, con la sua “cucina pop” ha dato vita a un piccolo culto della (propria) personalità. Oggi per entrare al D’O di San Pietro all’Olmo (frazione di Cornaredo, in provincia di Milano) ci vogliono almeno sei mesi di lista d’attesa, e i pochi fortunati che varcano la soglia avvertono in effetti un certo sussiego da ristorante d’élite. Però, piaccia o no, la formula è quella giusta, il rapporto qualità-prezzo rimane uno dei migliori d’Italia (con 32 euro più vino si ottiene un menu degustazione da 4 portate) e la genialità dello chef lascia spesso a bocca aperta… almeno fino a che non si inizia a masticare. Le sue creazioni non sono culinarie: in tavola spiccano anche oggetti di design innovativi come il passepartout, una posata che si fa in tre (ma non sarebbe stato meglio chiamarla “forchiello”?), o il piatto inclinato per finire la minestra senza fatica. La nostra recensione, aggiornata a 7 anni dalla prima visita, è on line: godetevela!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...