Piccola città

1 febbraio 2012

A Modena si può andare per molti motivi, e il richiamo della buona cucina non è certo l’ultimo. Se poi il pranzo si combina con uno spettacolo teatrale compreso nel prezzo, tanto meglio… Tutto accade grazie alla signora Ada, che ormai da 35 anni intrattiene i suoi clienti con un consumato repertorio di facezie e lazzi non troppo velatamente allusivi, interpretando alla perfezione il personaggio della classica “volgare matrona” emiliana, per usare le parole di Guccini. Dietro la maschera, però, la titolare è una donna di fervida intelligenza, con opinioni originali sulla ristorazione e, soprattutto, un gran talento ai fornelli. La sua Hostaria La Frasca, che tra l’altro si trova a due passi dalla stellatissima Osteria Francescana di Bottura, l’avevamo già visitata qualche anno fa: ora potete leggere la recensione aggiornata.
Non è finita, però: siamo tornati anche alla Trattoria Barchetta di Campogalliano, che si conferma ancora una volta uno dei templi delle eccellenze gastronomiche emiliane, a suon di Lambrusco e di filetti all’aceto balsamico. E nei prossimi giorni, updates a parte, vi regaleremo anche una recensione modenese nuova di zecca… non perdetevela!

Annunci

One Response to “Piccola città”

  1. Franz Says:

    I love Campogalliano!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...