La nocciola della questione

31 agosto 2011

Il trionfo delle nocciole non poteva che celebrarsi in Piemonte, precisamente a San Francesco a Cortemilia: proprio nella chiesa della cittadina in provincia di Cuneo si è svolta domenica 28 agosto la premiazione della seconda edizione del concorso “Il migliore dolce alla nocciola d’Italia”, nell’ambito della Sagra della Nocciola. 21 i maestri pasticcieri che hanno partecipato da tutta Italia, quasi tutti sono tornati a casa con un premio: l’unica condizione era che il dolce iscritto fosse confezionato con Nocciole di Piemonte IGP. La giuria, presieduta dal giornalista Paolo Massobrio, ha riservato il punteggio più in alto in assoluto alla pasticceria Moriondo di Mombaruzzo (Asti), premiata anche per il miglior amaretto alle nocciole. Inoltre, il panificio Pagnani di Arcevia (Ancona) si è aggiudicato il premio per la migliore torta da forno, la pasticceria Medico di Torino quello per la migliore pasticceria secca e L’Angolino di Villanova di Mondovì quello per il miglior cioccolato. Altri premi: miglior pasticceria fresca l’Orchidea di Montesano (Salerno), miglior gelato alla Nocciol’Arte di Castelletto Uzzone (Cuneo), miglior dolce alla Crema Novi per Consuelo Staderoli, sempre di Villanova di Mondovì. Premio speciale alla carriera per Giuseppe Canobbio, della pasticceria Canobbio Cortemilia, e riconoscimento al “Miglior Pasticciere delle Nocciole d’Italia” a Chicco Cerea, del Relais La Cantalupa di Brusaporto (Bergamo). (Foto Franco Muzzi-Cortemilia)

Annunci

One Response to “La nocciola della questione”


  1. […] Leggi tutto l’artico alla fonte a cura di: redazione […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...