Milano, che fatica

4 maggio 2011

Siamo alle solite: ogni volta che si organizza un evento a Milano, la sensazione di artefatto e “patinato” tende a prevalere su tutto. E in effetti, dando uno sguardo superficiale al sito della Milano Food Week, le perplessità non vengono meno: tra abuso di termini stranieri anche scorretti (“Diventa Food Lovers”, ma perché?), grafica da rivista e foto di vernissage o atelier di moda, sembra proprio che si parli di tutto fuorché di cibo. Eppure, andando a scavare in profondità, qualcosa di buono (in tutti i sensi) c’è: non poteva essere altrimenti, visto che sono centinaia gli eventi organizzati in ogni zona della città da sabato 7 a domenica 15 maggio. Alcuni di questi risultano impraticabili, altri troppo snob persino per essere citati, ma molti sono davvero interessanti: per esempio le degustazioni gratuite di formaggi alla Cascina Cuccagna, i corsi di cucina “I love cooking” o gli aperitivi “alla spagnola” offerti da molti locali nel centro. Il sito ufficiale offre una mappa interattiva e un calendario dettagliato per programmare la propria giornata; chi acquista la tessera Food Lovers (15 euro) può godere di vari sconti e dell’accesso a eventi esclusivi. Cosa, quest’ultima, che fa molto Milano!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...