Acqua bella, acqua santa

14 dicembre 2010

Inevitabile pensare a Fabrizio De André e alla sua “creuza de mä” (che, per chi non lo sapesse, significa “mulattiera di mare”): a pochissimi chilometri c’è la Riviera ligure con le sue spiagge e il suo traffico, ma ad Acquasanta, piccola frazione di Mele (GE), sembra di stare in un altro mondo. Non solo per la presenza di un antico santuario, ancora oggi meta di pellegrinaggi (basta leggere i graffiti alle pareti) e delle relative acque termali, ma anche per il silenzio e la pace che vi si respira. E poi per le prelibatezze dell’Osteria dell’Acquasanta, fin troppo nascosta in mezzo al verde ma dotata di parecchi argomenti validi per attirare i visitatori: molti i piatti tradizionali da riscoprire, a cominciare dalle deliziose lasagnette al pesto fatte in casa. Stasera, invece, tappa milanese: dall’Acquasanta all’… Acquabella. Restate sintonizzati per la recensione!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...