Ipsum dixit

23 novembre 2010

Il vino come opera d’arte: non è un modo di dire per Michele Satta, vignaiolo di Bolgheri che giovedì 25 novembre dalle 16.30 alle 18.30 presenterà la sua ultima creazione al Mama Café Restaurant di via Caminadella a Milano. Il progetto Semetipsum (i latinisti ci perdonino la barbarie del titolo), che sta per “proprio se stesso”, prevede che ogni anno la cantina di Satta produca una bottiglia formato magnum di una selezione speciale, dalle migliori uve di una sola varietà, che per quest’anno è il Sangiovese (vendemmia 2008). Questo vino-opera è impreziosito da una confezione a tiratura limitata che contiene anche il cd del concerto tenuto all’interno della cantina da Harold Budd, stella della musica ambient e collaboratore di artisti come Brian Eno, e da Eraldo Bernocchi, attivo da quasi un trentennio nella musica elettronica. Il duo si esibirà dal vivo anche giovedì a Milano, dove sarà proiettata la presentazione video realizzata dall’artista Petulia Mattioli, che ha firmato l’etichetta della bottiglia. Nell’occasione sarà possibile degustare il Sangiovese di Michele Satta – fratello di Paolo, protagonista della nostra intervista al Salone del Gusto – nelle annate dal 1999 al 2005.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...