Dannati yankee!

Solo in America poteva esistere qualcosa come il Monster Challenge: un hamburger da 680 grammi, naturalmente ricoperto da salse di ogni genere, con tanto di contorni, patatine fritte e 1 litro e mezzo di Coca-Cola e simili, il tutto da inghiottire in 15 minuti! Chi sopravvive (e arriva alla fine) ha diritto all’iscrizione nell’albo d’oro del locale e a una maglietta celebrativa, oltre a non pagare il pasto. La singolare sfida è proposta da Yankee Doodles, un locale per altri versi insignificante nella zona pedonale – più che altro commerciale – di Santa Monica, a Los Angeles. Ammettiamo che non ci siamo cimentati nella sfida, ma se qualcuno volesse provarci, ora ha l’indirizzo grazie alla nostra recensione.

Annunci

Il piacere è tutto mio

E’ una regione spesso trascurata quando si parla di vini e, diciamo la verità, anche di qualsiasi altra cosa, ma può riservare graditissime sorprese: stiamo parlando del Molise, terra dalla quale sgorgano, tra l’altro, eccellenti doc come Biferno e Pentro d’Isernia e la igt Terre degli Osci. Proprio la regione incastonata tra Abruzzo e Puglia è protagonista di “Piacere Molise!“, banco d’assaggio programmato per lunedì 27 settembre alle 19 presso lo Spazio Onav in via Termopili 12 a Milano. La serata, che si concluderà alle 21, è aperta a tutti; la partecipazione avrà un costo di 5 euro per i soci Onav e 10 euro per i non soci. Sul sito ufficiale dell’associazione è disponibile l’elenco completo dei vini in degustazione.

Sono sempre io, il paninaro!

Iniziamo il nostro lungo excursus tra i migliori (o i meno peggiori) ristoranti americani con una doppia recensione che vede subito protagonista l’alimento simbolo degli USA: la carne, sotto forma di hamburger o di costine – le famigerate ribs. I primi, se proprio si vuole scegliere un fast food, si possono gustare nei locali di Johnny Rockets, che mettono allegria fin dall’impatto iniziale con i loro arredamenti in stile “Happy Days” e si confermano con una serie di panini piuttosto sobri, per quanto questo aggettivo possa avere senso. Sempre a Los Angeles ma in tutt’altra categoria di locali è la Barney’s Beanery, classico pub americano che fa dell’esagerazione un cavallo di battaglia: oltre cento birre a disposizione dei clienti e porzioni di carne di incredibile abbondanza, il tutto a prezzi più che abbordabili. Leggete tutte le nostre recensioni partendo dall’apposita mappa degli States.

Istruzioni per l’USA

In attesa delle recensioni “a stelle e strisce”, che arriveranno nei prossimi giorni, abbiamo pubblicato nella sezione Articoli un breve excursus generale sui ristoranti negli Stati Uniti: una guida introduttiva che potrà servire come aiuto per chi si accinge a un viaggio oltreoceano e, soprattutto, come “legenda” per comprendere i parametri utilizzati per giudicare i locali americani.
Per dirla in parole povere, non avremmo mai potuto valutare i gamberi di Bubba Gump con lo stesso criterio delle pappardelle al cinghiale: due mondi diversi meritano due diverse chiavi di lettura. Ecco quindi alcune istruzioni per interpretare la concezione americana del cibo, o perlomeno della ristorazione…

Diamoci un (ultimo) taglio

Sta per concludersi il Festival del Prosciutto di Parma, in corso nella provincia emiliana fino a domenica 19 settembre, ma il meglio arriverà proprio nel finale: dopo tante iniziative nei comuni del territorio, per il fine settimana la kermesse si sposta nel capoluogo e sarà una vera e propria overdose di prosciutti. Venerdì dalle 18 e sabato e domenica dalle 10 di mattina fino a sera inoltrata, in piazza Garibaldi apre la “prosciutteria” con assaggi e aperitivi per tutti; in piazza della Steccata, invece, è attivo il Mercato della Strada dei Sapori per acquistare le prelibatezze locali. Non mancheranno le visite guidate ai prosciuttifici nell’ambito dell’iniziativa “Finestre aperte” e, come avvenuto per tutto l’arco della manifestazione, i menu a tema nei ristoranti della zona. Da non perdere le visite al Museo del Salame di Felino e al Museo del Prosciutto di Langhirano (nella foto Carra, un momento della gara di taglio svoltasi proprio a Langhirano).

V per Vendemmia

Tempo di vendemmia, non solo di aspettarla ma anche, per i più volenterosi, di parteciparvi; esperienza che in passato hanno fatto anche le Locuste (ci sono le prove fotografiche!) e che si potrà ripetere venerdì 17 settembre a Sossano, in provincia di Vicenza, nell’ambito dell’iniziativa Vignaioli per una notte organizzata dalle Cantine Ghirardo. Una vendemmia molto particolare sia per l’orario anomalo, alle 20.30, sia per la competizione che la animerà: i partecipanti si sfideranno infatti a coppie per raccogliere il maggior numero di grappoli possibili, e della miglior qualità. L’evento si terrà nella tenuta dei Ghirardo sul Colle del Corìn, con l’accompagnamento sonoro del gruppo di musica celtica degli Hanrahan. Chi volesse cimentarsi nella sfida può contattare il numero telefonico 331-5782675.

Il gioco vale la costina

La strada per l’inferno, dicono, è lastricata di buone intenzioni, ma sicuramente anche di buone costine. Mentre vi scriviamo, queste ultime sfrigolano già sulla griglia a Coarezza, la frazione di Somma Lombardo in provincia di Varese, ed è troppo forte la tentazione di raggiungerle nel corso del weekend. Anche se sappiamo già a cosa andiamo incontro, e benché le code chilometriche non ci attirino per niente (a meno che non siano alla vaccinara), non riusciremo a resistere al richiamo di Coarezza per Strada, la manifestazione organizzata dalla Pro Loco Coarezza che ogni anno attira orde di visitatori affamati da tutta la provincia e oltre. Il motivo? La presenza delle costine magistralmente cucinate dagli esperti dell’Accademia della Costina su una griglia di dimensioni ciclopiche, e vendute a peso dopo un’interminabile attesa. Ne vale la pena? Giudicate voi dalle foto dell’edizione 2007 (c’eravamo anche nel 2008 e nel 2009, ma troppo affamati per scattare!).