Al mare o al Montébore

15 luglio 2010

Chi non conoscesse il Montébore faccia ammenda e subito dopo si preoccupi di rimediare: stiamo parlando infatti di uno dei più squisiti formaggi italiani, ma anche di uno dei più rari e inconsueti, sia per la sua caratteristica forma a gradoni, sia per la sua composizione (latte misto crudo e caglio naturale), sia soprattutto perché la sua produzione è ripresa soltanto negli anni Novanta dopo quasi vent’anni di “estinzione”. Un’ottima chance per assaggiarlo è la Festa del Montébore 2010 all’Agriturismo Vallenostra di Mongiardino Ligure, in provincia di Alessandria: nell’occasione si ritroveranno insieme tutte le famiglie che hanno scelto di “adottare” una delle pecore dell’agriturismo, al modico prezzo di 100 euro all’anno (gli ultimi esemplari sono ancora disponibili). La festa, comunque, è aperta a tutti e si svolge ogni domenica a partire dall’11 luglio: dalle 9 alle 10.30 visita alle pecore presso la stalla di Grondona e colazione con focaccia, salame e vino, poi si potrà assistere alla preparazione del formaggio e infine dedicarsi al pranzo a partire dalle 13. Il tutto al prezzo di 28 euro (gratis per i “genitori adottivi”).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...